Tefaf Maastricht 13 - 22 Marzo 2015

Per chi lavora e vive nel mondo dell’arte il TEFAF è un appuntamento internazionale imperdibile, e anche quest’anno appassionati, studiosi e collezionisti non sono rimasti delusi dalla varietà e qualità delle opere in mostra. La partecipazione del pubblico è stata alta, con un numero di visitatori provenienti da oltre 65 paesi che ha raggiunto quasi le 75.000 persone.

Sorprendente è stata anche l’affluenza delle istituzioni culturali, calcolando che all’incirca 262 musei, rappresentati dai rispettivi conservatori e curatori, sono passati da Maastricht ad ammirare la fiera. Nel nostro stand, a destare la curiosità di musei europei e internazionali è stato un magnifico Arazzo del XVII secolo, firmato dall’artista Pasquier de Neckere e siglato con la marca di Bruxelles «BB». L’opera ha attirato, comprensibilmente, curatori e restauratori dei Musées Royaux d'Art et d'Histoire di Bruxelles, ma anche del Rijksmuseum di Amsterdam e, a sorpresa, del Museo Nacional de Bellas Artes di Buenos Aires. Il Musée du Louvre, invece, ha dimostrato interesse per la nostra Vergine Annunciata attribuita a Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta, un’opera datata al terzo quarto del Quattrocento e che incarna il carattere e l’identità della Galleria, da sempre specializzata in scultura primitiva e di alta epoca. Tuttavia, gli oggetti che più hanno attirato attenzione tra le nostre opere in mostra sono stati indiscutibilmente i due sensazionali Obelischi in pietre dure, avorio e metalli dorati. Provenienti da una Wunderkammer tedesca hanno stupito e conquistato studiosi ed esperti sin dai giorni del vetting, per poi continuare ad affascinare visitatori e collezionisti per tutta la durata della fiera.

 

 

 

JoomSpirit